• Registrazione

Login



Registrazione

*
*
*
*
*

I campi contrassegnati con l'asterisco (*) sono obbligatori.

L’IMPORTANZA DELLE DATE

La durata del brevetto è scandita da quattro date importanti che devono essere sempre tenute presenti:

a) La data di deposito: è la data più importante perché da questa data partono i diritti del titolare.

Sulla base di questa data viene stabilita la novità dell’invenzione nei confronti di altre divulgazioni e perché, nel caso di estensione all’estero della domanda, questa data costituisce anche la data di priorità, vale a dire la data di partenza dei diritti su corrispondenti domande estere depositate entro i dodici mesi successivi al primo deposito nazionale.

b) La data di pubblicazione : è la data in cui la domanda viene resa accessibile al pubblico e quindi irrevocabilmente divulgata.

E’ importante da tenere presente nel caso in cui si desideri ritirare la domanda senza che alcuno ne venga a conoscenza per, ad esempio, ridepositare un testo diverso e più completo. La legge prevede 90 giorni di segreto assoluto, imposto per ragioni di difesa nazionale nel corso dei quali il Ministero della Difesa esamina un possibile interesse dello Stato, e un periodo di ulteriori 15 mesi, cui il titolare, volendo, può rinunciare e anticipare la pubblicazione, per un totale di 18 mesi. Da questa data decorrono anche gli effetti del brevetto, vale a dire che può essere azionato contro terzi senza la necessità della notifica della domanda.

c) La data di concessione: è la data da cui gli effetti del brevetto diventano definitivi.

E' particolarmente importante nei paesi in cui la domanda è esaminata, in quanto da questa data viene attestato il superamento dell’esame e quindi il possesso dei requisiti di brevettabilità.

d) La data di scadenza: è la data da cui cessano i diritti del monopolio brevettuale e da cui l’oggetto del brevetto è liberamente utilizzabile da chiunque.

L’invenzione diventa di pubblico dominio.